live in italy

02.10.2022
Menu Principale
Risorse
Murderletter
Nome:
Email:

 

online poker

SWFobject

Contenuto alternativo flash

È necessario aggiornare il tuo Flash Player

Get Adobe Flash player

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Intervista Septicflesh
Scritto da Bloody Marha   
Venerdì 01 Ottobre 2010 12:03

Intervista Septicflesh

Septicflesh

 

Giugno 2008
La storica band death metal greca è ritornata!!
Christos ha molta voglia di parlare e di raccontare ogni cosa sul loro nuvo lavoro "Communion" e sulla decisione di riprendere a suonare...sentiamo cosa ci ha detto!!

 

Bloody Marha: Ciao ragazzi come va?

Christos: Bene grazi!!E’ davvero un periodo fitto d’impegni questo visto che abbiamo intrapreso diverse cose. Stiamo promuovendo “Communion” e abbiamo un numero incredibile di richieste d’interviste. Al tempo stesso stiamo provando parecchio per prepararci per il prossimo tour e così via.. Io e il batterista abbiamo dato vita ad uno studio di registrazione, e questo ora è il mio lavoro di tutti i giorni, ma è davvero grandioso usare le mie forze su lavori in cui credo davvero!

Bloody Marha: Prima di tutto vorrei cominciare parlando della vostra reunion. Cosa via ha spinto ha sciogliervi e ora a riunirvi?

Christos: Abbiamo avuto molte discussioni e dopo una matura riflessione abbiamo deciso di riunire i Septicflesh. Siamo stati separati per 4 anni per far fronte ad alcune decisoni cruciali sul nostro futuro. Ma cominciamo dall’inizio.. La nostra collaborazione con Hamerheart. La compagnia ha avuto una serie di problemi finanziari. Quindi Sortirsi e io abbiamo dovuto prendere alcune importanti decisioni riguardo il nostro futuro. Io ho trovato un lavoro in Inghilterra come compositore esclusivo in una compagnia specializzata in videogiochi. Anche mio fratello ha intrapreso questa strada con i suoi artwork.
I Septichflesh non potevano andare avanti, se lo avessimo fatto, la nostra musica ne avrebbe risentito. Non volevamo deludere i fans. E’ davvero grandioso sperimentare ancora una volta l’atmosfera e l’entità dei Septichflesh attraverso il lavoro creativo, gli spettacoli live e l’esperienza in studio. Ora la situazione è migliore di allora. Abbiamo i nostri lavori, abbiamo la nostra etichetta che ci supporta, abbiamo un’agente e la cosa più importante di tutte è che simao ndel periodo più produttivo ed ispirato della nostra carriera!

Bloody Marha: Il titolo “Communion” mi fa pensare a qualcosa di religioso… cosa significa realmente?

Christos: Il titolo “Communion” si riferisce ad un tipo di comunicazione mistica tra gli esseri umani ed un’intelligenza superiore spesso identificata con dio, il diavolo o nell’era moderna gli alieni. E’ lo come dire che l’umanità attraverso la sua storia sta dimostrando che ha bisogno di avere un bisogno maggiore di essere in sintonia con queste entità superiori, e ci provano con vari metodi e significati in modo da stringere un patto, una speciale “amicizia”, o in altre parole una “comunione”.
Questo è uno degli argomenti trattati nell’album.

Bloody Marha: In questo periodo state supportando il sound heavy della band, con un’orchestra e 32 coristi…

Christos: Sì è stata davvero una fortuna collaborare con dei così grandi musicisti. La Philarmonic Orchestra è formata dai migliori artisti di Praga. Ci sono membri della filarmonica nazionale di Praga e di altre orchestre.
La Repubblica Ceca è un paese con una storia molto ricca in materia di orchestre e musica classica in generale.
Ne abbiamo usati quasi 140 tra orchestrali e coristi. Il risultato è stato eccellente, la loro musicalità e la loro interpretazione sono unici! Non abbiamo avuto nessun tipo di problema e tutto era sotto controllo. Loro hanno fatto molte colonne sonore di film e videogames. Ceramente molte persone hanno lavorato a questo progetto. Abbiamo un produttore inglese, un fornitore, assistenti, copisti..
Abbiamo deciso di usare alcune tecniche moderne nell’orchestra con molte elementi dissonanti e atonali poiché la nostra musica era l’ideale per questo scopo.
Abbiamo considerato l’orchestra il quinto membro della band.

Bloody Marha: Per me la migliore track dell’album è “Persepolis”… cosa mi poetete dire di lei e quale canzone secondo voi descrive meglio i Septicflesh?

Christos: Per quanto riguarda Persepolis, Seth ha avuto le idee musicali di base e quindi io ho fatto le orchestrazioni, mentre Soiris ha trasposto il risultato emozionale nel concept dei testi. Persepolis è stata anche una delle canzoni più difficili dell’album. Nonostante tutto il risultato è appagante!
Quando l’abbiamo ascoltata per la prima volta dopo ch’è stata completata con l’aggiunta dell’orchestra ognuno di noi è rimasto senza parole. Soprattutto Seth, che ha avuto l’idea base e ha seguito tutta la trasformazione. Ha dovuto chiudere gli occhi e lasciare che la sua immaginazione corresse con la canzone.
Ora per quanto riguarda i Septicflesh posso dire che sono un mix tra la drammaticità di Persepoli, l’avant-garde di Babel’s Gate e il male di Lovecraft’s Death. Racchiudono tutti gli elementi della nuova era Septicflesh.

Bloody Marha: Ora siete sotto contratto con la francese “Season of Mist”, come sta andando?

Christos: Season of mist fin dall’inizio ci ha supportato in ogni campo. Il fatto che sia francese ha avuto un peso importante nella nostra decisione, perché noi abbiamo molto mercato in Francia. Abbiamo conosciuto Michael molto tempo fa, ci ha dato un buon budget e comunichiamo davvero bene! Per ora la nostra relazione con la Season Of Mist è grandiosa!

Bloody Marha: A proposito di cambiambimenti… avete cambiato il modo di scrivere il vostro nome..

Christos: Sì, Seth ci ha mostrato l’artwork con il nome scritto in un’unica parola.Era davvero carino e abbiamo deciso di tenerlo. Si può anche dire che questo rappresenta la nostra nuova era e la seconda fase del gruppo.

Bloody Marha: Cosa puoi dirci riguardo ai testi? Penso che le tradurrò tutte, quindi cosa mi devo aspettare?

Christos: In Communion ci sono diversi argomenti. Come in tutti gli altri nostri lavori riguardano soprattutto la mitologia, le antiche civiltà, temi esoterici e occulto. Il contenuto è criptico ed addirittura caustico in alcune parti. Ad esempio una canzone come Persepolis descrive come la città sia stata distrutta da Alessandro il Grande durante i festeggiamenti per la vittoria. Fu un’atto di vendetta e una dimostrazione di potere. Ma nemmeno i greci furoni fieri di questa azione dopo che fu stata compiuta. Narcissus invece è basata sul famoso mito di Narciso ed Echo. “Lovecraft Death” è un’omaggio a lui poiché la soria narra i suoi ultimi momenti di vita sulla terra.

Bloody Marha: I Septicflesh continueranno a fare musica come band?Puoi anticiparci qualcosa riguardo ai progetti futuri?

Christos: Il nostro obiettivo è di rendere i Septicflesh più forti e nel frattempo produrre canzoni miglieri ed inserire nuove idee, per tenere il fuoco creativo sempre acceso. Se questa cosa non sarà evidente non ci sarà motivo per mantenere in vita i Septicflesh. In definitiva è nostra intenzione continuare, abbiamo anche tre tour in programma per promuovere "Communion". Chaostar ha intenzione di continuare con noi e Sortiris ha formato una band che si chiama Aenaos che presto comincerà a cercare un'etichetta..

Bloody Marha: Vuoi dirci qualcosa riguardo al vostro approccio live?

Christos: Saremo in tour in Europa con i Vader dalla fine di aprile fino a giugno. E' un lungo tour e stiamo guardando avanti con ansia perchè è la prima volta che i Septicflesh fanno così tanti show per promuovere un disco. Abbiamo un programma piuttosto fitto anche in estate con il tour Greco e festival come Hellfest e Brutal Assault. Stiamo anche contrattando di entrare in un altro tour ad Ottobre, ancora in i Vader, in Scandinavia e in tutto il bacino del mar Baltico.

Bloody Marha: Ci sono delle band in Grecia che vi piacciono? Personalmente penso che Diamanda Galas sia fantastica..

Christos: Diamanda Galas è un'artisa, una MUSICISTA, è davvero molto sperimentale e ogni suo passo artistico è una rivoluzione.Iannis Xenakis è anche uno dei miei preferiti. La sua musica p così profonda ed intellettuale. Per quanto riguarda la scena metal direi Rotting Christ, Horrified e Necromantia.

Bloody Marha: Bene, l'intervista è finita..se vuoi puoi lasdciare un messaggio personale ai lettori.

Christos: Dedichiamo Communion a tutti i fan che hanno continuato a supportarci anche in questi anni di inattività.
Enjoy the pleasure of flesh.