live in italy

25.05.2024
Menu Principale
Risorse
Murderletter
Nome:
Email:

 

online poker

SWFobject

Contenuto alternativo flash

È necessario aggiornare il tuo Flash Player

Get Adobe Flash player

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Intervista Glass Casket
Scritto da Webmurder   
Martedì 05 Ottobre 2010 15:14

Intervista Glass Casket

GlassCasket

 

13 Marzo 2005
I Glass Casket sono un pezzo del nostro futuro musicale.....abbiamo sentito Ian, il loro chitarrista. Ci ha spiegato alcune cosucce......gentile come pochi....he he...soprattutto ascoltando le nostre stupide domande.
Un semplice presentazione della band:


Webmurder: Come al solito iniziamo con una presentazione generale della band ai nostri lettori.

Ian: Allora, io sono Ian e suono la chitarra.Ma ci sono anche Adam al microfono, Dustie all'altra chitarra, Sid al basso e Blake alla batteria.Siamo nella scena da un paio d'anni ormai e suoniamo metal che spacca il culo!!Abbiamo un cd su Abacus Recordings che è stato distribuito in Europa da Bastardize Recordings.    

Webmurder: Che fate nella vita oltre che suonare nei Glass Casket? Avete altri gruppi paralleli?

Ian: Quattro di noi vanno a scuola, due o tre di noi lavorono.Due di noi suonano anche nei Between the Buried and Me .    

Webmurder: Qual è stato il vostro primo approccio con la musica, magari anche singolarmente?
Quale con l'HardCore...insomma con la musica di una certa violenza e struttura d'impatto?

Ian: Abbiamo sempre pensato di suonare una musica che ci provochi emozioni. Sia con la melodia che coi testi , noi suonaiamo coi nostri cuori, e non lo dico perchè è ciò che la gente vuole sentire, ma perchè è davvero quello che ci piace fare!    

Webmurder: Attualmente il vostro sound sembra essere il frutto di un incrocio tra il death-metal più tecnico, molto spinto (es. Cannibal Corpse) e le sonorità di gruppi come
Dillinger E.P. ed un pochino dei vecchi Converge. In che quantità vi influenzano reciprocamente?

Ian: Tutte le band che hai elencato sono tra le nostre influenze. Siamo tutti cresciuti ascoltando i Corpse, e ci siamo fatti prendere dentro dai DEP e Converge quando sono usciti per la prima volta. Siamo stati ispirati da tutte queste band così tanto che è difficile individuare chi tra loro ci abbia influenzato di più.    

Webmurder: Attualmente cosa ascoltate? C'è qualche band o genere che vi colpisce in particolare?

Ian: Non posso parlare per tutta la band, perchè i nostri gusti sono molto diversi fra loro, ma io personalmente ascolto un sacco di jazz e power metal, come per esempio Charlie Mingus, John Zorn, Blind Guardian, Stratovarius, ecc.    

Webmurder:

Cosa conoscete del panorama italiano?

Ian: Te lo dico onestamente, non conosco nulla in realtà, ma spero che c'informeremo in proposito il più presto possibile.    

Webmurder: Due grandi lutti hanno colpito recentemente la scena estrema mondiale, Dimebag D. & Mieszko Talarczyk(Nasum).
Eravate dei loror fan, dei loro ascoltatori? Che impatto pensate abbiano avuto queti avvenimenti sulla scena musicale?

Ian: Dimebag e i Pantera sono tra le nostre maggiori influenze.Tutti noi ascoltavamo i Pantera quand'eravamo ancora molto giovani, ed è veramente una cosa triste aver perso un artista così.Non avevo sentito della morte di Mieszko, ma mi rattrista molto.Ho sempre amato i Nasum ed è bruttissimo sapere una cosa del genere, veramente.    

Webmurder: Sul pezzo "In Between The sheets", di cui avete girato acnhe un video c'è una parte molto melodica in cui fa capolino addirittura un cantato pulito.
Vi state dando all'Emo? Sarà il vostro singolo?

Ian: Hahaha, no non saremo mai una band emo.La nostra musica è molto viva, e prende la sua propria forma attraverso il processo di composizione.E' così che nasce una nostra canzone. Abbiamo ricevuto sia lodi che critiche riguardo a questo, ma ci piace così.    

Webmurder: I vostri testi sono tutti a sfondo personale ed in generale trattano, ci è parso di capire di relazioni finite male.
Sul booklet del cd c'è scritto che non rappresentano la linea generale di pensiero della band.....ci potreste dare maggiori spiegazioni?

Ian: Non riesco a spiegartelo così bene come farebbero gli altri membri della band, perchè io non ho niente a che fare con quell'affermazione.Io posso dire solo che ci sono dei membri della band che non vorrebbero scrivere testi così violenti e arrabbiati come fa Adam, e questo è tutto ciò che significa quel messaggio.Non dice assolutamente che ci vergogniamo per quelle parole, perchè non è così.    

Webmurder: La produzione è fantastica.......

Ian: Grazie mille!Adoriamo lavorare con Jamie perchè tira sempre fuori il meglio di noi!    

Webmurder: ll disco in Europa è stampato dalla Bastardized Recordings, sono loro ad essersi interessati a voi?
Che contatti avete con loro, le loro bands ed il resto della scena europea?

Ian: Non c'è niente di sicuro. Abacus ha fatto un accordo con Bastardize Recordings e sarebbe grandioso per noi in futuro.Non abbiamo ancora avuto l'occasione di parlare con nessuna band europea, ma speriamo di fare un tour o qualcosa del genree insieme e qualcuno.    

Webmurder: Questo è il primo vostro lavoro che sentiamo. Il vostro sito non menziona altre vostre uscite.
E' il vostro primo lavoro? Avete fatto parte prima di altre bands?

Ian: Adam, Dustie e io avevamo una band al liceo che ha inciso un cd, ma non era un granchè,ahahah. Inoltre con Glass Casket (però senza Sid), abbiamo inciso un cd sotto il nome di Gadrel che includeva Fisted and Forgotten e Chew Your Fingers e anche altri 3 o 4 altri pezzi.    

Webmurder: Il vostro sito era chiuso fino a un po' di tempo fa, e diceva che siete stati attaccati da un hacker. avete dei nemici forti e determinati, no?

Ian: Haha, non credo che abbiamo dei nemici.Sono sicuro che era solo opera di ragazzini annoiati che vivono nello scantinato dei loro genitori e non hanno niente di meglio da fare!    

Webmurder: Grazie mille per l'intervista, c'è qualcosa che volete aggiungere per I nostri lettori?

Ian: Enjoy metal.