live in italy

06.10.2022
Menu Principale
Risorse
Murderletter
Nome:
Email:

 

online poker

SWFobject

Contenuto alternativo flash

È necessario aggiornare il tuo Flash Player

Get Adobe Flash player

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Recensione Blind Guardian - Memories of a Time To Come
Scritto da Reaper   
Sabato 11 Febbraio 2012 10:54

Blind Guardian – Memories of a time to come (Emi/Virgin – 2012)

Ormai è tradizione di ogni band festeggiare una ricorrenza,segnare uno spartiacque fra due fasi della carriera oppure occupare i tempi morti tra un disco e l’altro con una bella raccolta.
A questa regola erano finora sfuggiti i “bardi” di Krefeld che pongono rimedio per festeggiare i loro 25 anni.
L’attesa era alta da parte dei fan e magari ci sarà qualche mugugno dovuto ad alcune assenze (ad esempio “Lord of the rings”,“Mordred’s Song”,”Into the storm” o “Time stands still” e potrei andare avanti a iosa,ma,ovvio che non potevano farci star tutto), vista la mole di classici presenti nella loro discografia era difficile accontentare tutti  ma sicuramente nessuno resterà deluso.
In questo doppio cd troviamo rappresentati tutti i dischi,con i brani dell’epoca Virgin remixati (e con un buon guadagno in quanto qualità del suono) e nuove versioni di “Valhalla”,le due “The bard’s song” e di “And then there was silence” che nulla tolgono al fascino delle originali.
Un’opera valida sia per il fan incallito che vuole tutto e sia per il neofita che cerca di avvicinarsi alla loro produzione,con la certezza che partendo da qui andrà a recuperare tutti gli album.
Si potrà discutere,come dicevo più sopra,sull’inclusione di un brano o l’esclusione di un altro oppure sul fatto che alcuni pezzi,”scorporati” dalla loro sede perdano un po’ del fascino originario (pensiamo agli estratti da “Nightfall in middle earth” abituati come siamo a sentire quella successione di brani e di intro e le sensazioni che trasmette) ma alla fine della fiera i Best of spesso sono anche questo.
La versione deluxe include un terzo cd con le incisioni realizzate quando si chiamavano ancora Lucifer’s Heritage,una gran bella chicca!


Voto: 8,5

Website: www.blind-guardian.com

Line up:

Hansi Kursch – voce
André Olbrich – chitarra
Marcus Siepen – chitarra
Frederik Ehmke – batteria

Tracklist:

Cd1
1. Imaginations from the other side
2. Nightfall
3. Ride into obsession
4. Somewhere far beyond
5. Majesty
6. Traveler in time
7. Follow the blind
8. The last candle

Cd2
1. Sacred worlds
2. This will never end
3. Valhalla
4. Bright eyes
5. Mirror mirror
6. The bard’s song (In the forest)
7. The bard’s song (The hobbit)
8. And then there was silence

Ultimo aggiornamento Martedì 28 Febbraio 2012 10:54