live in italy

06.10.2022
Menu Principale
Risorse
Murderletter
Nome:
Email:

 

online poker

SWFobject

Contenuto alternativo flash

È necessario aggiornare il tuo Flash Player

Get Adobe Flash player

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Recensione 36 Crazyfists - Rest Inside The Flames
Scritto da Webmurder   
Giovedì 12 Agosto 2010 09:47

36 Crazyfists - Rest Inside The Flames (roadrunner Rec/Universal 2006)

 

36Crazyfists-RestInsideTheFlamesE' la prima volta che ci perviene materiale di una band dell'Alaska e sono felice che la cosa sia successa con questo Rest Inside The Flames dei 36 Crazyfists; loro terzo LP sotto la custodia Roadrunner.
Il genere entra a far parte dell'ormai molto inflazionato mondo del MetalCore, ma più che alla Hatebreed il loro sound pesca maggiormente da sonorità Emo. Da quanto ho sentito in giro questo disco suona più duro dei precedenti 2... e me ne compiaccio, il risultato è molto buono. Le buone scelte pagano.....
In generale è un disco che non si ammoscia mai troppo e che possiede un discreto tiro... emozionante a tratti.
Assolutamente notevoli le linee vocali di Brock Lindow che si destreggia ottimamente nei melodici, sempre buoni devo dire, ma che quando inzia ad aprire le paratie ha uno sceam da capelli bianchi.... come in "Elysium" una delle migliori canzoni nel lotto che ci viene presentato anche per il riffing dinamico e potente ideato da Steve Holt (Killswitch Engage) e delle ottime armonizzazioni stridenti.
Il drumming è lineare per la maggiorparte del disco ma molto ben registrato.... ottimi i suoni! Non vengono disprezzate belle tirate di doppia e bellissimi passaggi su tom e timpani.
Ottimo gusto quindi, e altrettanto ottime capacità realizzative.
I capitoli migliri sono la già citata "Elysium", l'ottima ed inebriante "Will Pull This In By Hand" a tratti ignorante quanto basta, la opener che d'altronde deve venire presa come riassunto dell'essenza dei 36CF e la mstruggente "Between The Anchor And The Air"!
Un disco comprabilissimo che non può lasciare delusi se si ama la melodia accompagnata alla potenza... a tratti mi ricordano i vecchi Grade, e ciò non può che fargli onore e procurargli un buon voto da parte mia.

8+/10

Web: www.36crazyfists.com

Lineup:
Brock Lindow - voce
Thomas Noonan - Batteria
Steve Holt - Chitarra
Mick Whitney - basso

Tracklist:
01. I’ll Go Until My Heart Stops
02. Felt Through A Phone Line
03. On Any Given Night
04. Elysium
05. The Great Descent
06. Midnight Swim
07. Aurora
08. Will Pull This In By Hand
09. We Cannot Deny
10. Between The Anchor And The Air
11. The City Ignites