live in italy

02.10.2022
Menu Principale
Risorse
Murderletter
Nome:
Email:

 

online poker

SWFobject

Contenuto alternativo flash

È necessario aggiornare il tuo Flash Player

Get Adobe Flash player

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Intervista Sirenia
Scritto da Bloody Marha   
Venerdì 01 Ottobre 2010 15:26

Intervista Sirenia

Sirenia

 

17 Gennaio 2007
Premetto che questa era in assoluto la mia prima phoner, e iniziare con Morten Veland, ex leader dei Tristania, ora leader degli altrettanto eccellenti Sirenia, non è uno scherzo, ma lui di sicuro, ha fatto di tutto per mettermi a mio agio!

 

Bloody Marha : Intervistarti è un grande privilegio per me. Ti prometto che non ti infastidirò con domande sui Tristania! Comunque, inizia a parlare della nuova line-up…

Morten : Ci sono un sacco di cose che sono cambiate nel nostro ultimo album, perché la nostra former singer ha deciso di lasciare la band, la motivazione è stata perché la musica ha iniziato a prendere tantissimo tempo e lei ha sentito che aveva bisogno di più tempo per se stessa e per più tempo per realizzare altre cose nella sua vita. Dopo di che noi abbiamo iniziato a cercare una nuova cantante, questo ci ha preso molto tempo; siamo entrati in contatto con Monika Pedersen, danese, per un’audizione, lei è arrivata e abbiamo lavorato insieme per un paio di giorni; le cose sono andate bene e ci ha fatto una buona impressione, poi lei è tornata in Danimarca e poco tempo dopo abbiamo deciso provare con lei i nuovi pezzi dell’album, e così abbiamo sentito che Monika aveva qualcosa di speciale nella sua voce e abbiamo sentito che aveva un certo feeling con il materiale del nuovo album, così abbiamo deciso di tenere Monika come cantante della band. Un paio di mesi dopo Björn Landa, chitarrista, si unito a noi come session-member per due anni. La line up attuale è formata da Monika Pedersen (voce), Jonathan Perez (batteria) e io come chitarrista e voce maschile in growl.

Bloody Marha : Dunque Monika ha cambiato il suono della band…

Morten : In un certo senso possiamo dire che quando stavamo cercando una nuova cantante, volevamo qualcuna che avesse qualcosa di speciale, nella sua voce, qualcosa che non avessimo udito prima, in una gothic-metal band ed è esattamente ciò che abbiamo trovato con Monika e si, lei ha qualcosa che suona diverso dalle altre cantanti con cui abbiamo lavorato in passato, quindi lei ha cambiato in questo il sound della band.

Bloody Marha : Ho notato che questo album è molto diverso dagli altri…

Morten: Il confronto è più grande rispetto per esempio alle differenze tra “At sixies and sevens” e “An elixir for existence”. Di solito quando inizio a comporre un nuovo album cerco di seguire, di mantenermi su quel sentiero, cercando di portarlo un grado più su, e questo è ciò che ho fatto quando ho iniziato a lavorare sul nuovo album. Ho capito che volevo con questo album fare dei cambiamenti e i tempi erano maturi per farlo. Ho voluto portare le nuove canzoni in una direzione più melodica; in passato ho scritto canzoni di lunga durata, 6-7 minuti, ho cercato di rendere le canzoni più corte e intense, interessanti dall’inizio alla fine, così abbiamo registrato il materiale in diversi studi, non come in passato registrando gli album in un solo studio, è una cosa che ho voluto fare perché credevo che fosse una cosa un grado di dare nuovi input alla produzione e alle canzoni. Il cambiamento più evidente è la diminuzione dei growls maschili, rispetto agli altri album.

Bloody Marha : L’album, il suono, sono migliori…

Morten: Si certamente, abbiamo lavorato molto a questo, nei diversi studi di registrazione…anche per dare un tocco nuovo e fresco all’album.

Bloody Marha : Da cosa trai ispirazione quando componi/scrivi?

Morten: Riesco a trarre ispirazione da ciò che succede nella mia vita, che mi circonda, da un libro, o un film, qualche volta quando ascolto musica, che mi trasmette un certo feeling riesce ad ispirarmi. Cerco sempre di avere un certo approccio con le tematiche delle canzoni di ogni album. Le tematiche sono cambiate di album in album, ma io focalizzo sempre sulle stesse cose che comunque ho scritto anche in passato.

Bloody Marha : Quanto è cambiato Morte, dai tempi dei Tristania ad oggi? Questa è l’unica domanda su di loro…

Morten: (Ride) Da quando ho iniziato con i Tristania mi sentivo ispirato da molte band che suonavano metal estremo, adesso come adesso, metto nello stereo, musica più melodica, rock o metal, anche nelle canzoni ci sono stati cambiamenti…il cambiamento più grande credo sia nella mia musica, ora è più melodica che nel passato, la musica era molto più complessa, le canzoni erano molto lunghe…

Bloody Marha : Siete pronti per l’attività concertistica?

Morten: Adesso siamo in Germania, per finire le interviste, la promozione, poi torneremo in Norvegia per prepararci. Il primo concerto sarà in Russia a Mosca, dopo di questo abbiamo intenzione, di partire per un tour europeo, saremo in Italia, e poi parteciperemo a qualche festival, il Summer Breeze Open Air, e il Metal Female Voices Fest e altri festival che confermeremo più avanti. Stiamo progettando di andare in Nord America per la prima volta.

Bloody Marha : Hai mai pensato di realizzare un DVD?

Morten: Si, ho pensato all’idea di realizzare un DVD live, in questo momento credo che sia un pochino presto, è cambiata la line-up…forse dopo il prossimo album dei Sirenia, ma è qualcosa che ci auguriamo di fare nel futuro.

Bloody Marha : Cosa ascolti di recente?

Morten: Ascolto molti generi diversi di musica, mi piace Leonard Cohen, Johnny Cash, The Cardigans, e anche band metal come per esempio Nightwish, Within Temptation, l’album precedente degli Evanescence, è un album che mi è piaciuto molto…si ascolto un sacco di cose, a volte metto nello stereo metal estremo, altre musica classica

Bloody Marha : C’è qualche band italiana che ti piace?

Morten: Si penso che i Lacuna Coil, abbiano fatto un album molto carino…    

Bloody Marha : Hai altri interessi al di fuori dei Sirenia?

Morten: Si credo che il mio hobby, a parte i Sirenia, sia collezionare cognac…     B

loody Marha : Ultimamente la scena del gothic-metal è piena di band emergenti, quali consigli, puoi dare loro?

Morten: Si solo di essere se stessi e di comporre la musica che davvero amano, focalizzare la loro attenzione su altre cose rispetto a ciò che le altre band fanno. Cercare di creare uno stile unico. Lavorare sodo, perché può dare risultati.

Bloody Marha : Vuoi qualcosa sul nuovo video “My mind’s eye”?

Morten: Siamo andati in Serbia Montenegro, per girare il video di “My mind’s eye” e un altro per “The other side”. La canzone parla della personalità e il video cerca di riflettere su questo. Era la prima volta che giravamo un video dei Sirenia e siamo molto contenti del risultato, credo che rispecchi la canzone e credo sia un buon lavoro per noi.    

Bloody Marha : L’intervista è finita, ti ringrazio molto, ma il protagonista sei tu quindi, vuoi dire qualcosa ai lettori di THE MURDER INN e ai fan italiani?

Morten: Vorrei salutare i fan italiani e spero davvero di vedervi nel tour europeo.    

Bloody Marha : Morten, devo dire che sei stato davvero simpatico e ti ringrazio nuovamente per questa chiacchierata.

Morten: E’ stato bello parlare con te

Bloody Marha : Ok, buona fortuna e…stay metal!

Morten: Ok, grazie, ciao!