live in italy

16.04.2024
Menu Principale
Risorse
Murderletter
Nome:
Email:

 

online poker

SWFobject

Contenuto alternativo flash

È necessario aggiornare il tuo Flash Player

Get Adobe Flash player

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Intervista Hatesphere 2003
Scritto da Albi   
Martedì 05 Ottobre 2010 16:05

Intervista Hatesphere

Hatesphere

 

11 Aprile 2003
Incontro Jacob - indomabile vocalist della band danese - pochi minuti dopo essere entrato nel locale, mentre i MASTODON stanno già da diversi minuti abbattendo le frontiere tra rock e metal. Guarda attento lo show, mentre si occupa della vendita del merchandising di Hatesphere e Mastodon. Un minuto dopo avergli rivolto la parola mi dice che hanno già suonato, e qui é volata qualche buona bestemmia che probabilmente lui non ha inteso alla lettera, ma sicuramente nell’intenzione, comunque di tutto questo inghippo e di come sia successo vi racconterò nel report della serata, oltretutto deve rimanere a guardarmi mentre mi contorco in gesti di disapprovazione. A questo punto é doveroso aprire una parentesi su quanto questi ragazzi, come TUTTI i metallari nordici che ho incontrato finora, siano gentili, disponibili e pieni di entusiasmo.
Gli spiego che il prete della mia parrocchia mi deve avere fatto una fattura, perché é la seconda volta che me li perdo per maledettissima sfiga; la prima volta lo scorso gennaio a Vicenza, e la cosa mi da tremendamente noia visto che il loro Bloodred Hatred é uno degli album che mi hanno dato maggiore soddisfazione negli ultimi tempi e vederli live é una delle mie massime aspirazioni da quando sono uscito dal negozio con quel CD in mano.
La cosa desta l’attenzione dell’intera band che, con in volto un’espressione mista tra la compassione per la tua sfiga e la soddisfazione di sapere che c’é chi ti corre dietro per l’Europa pur di vederti suonare dal vivo, si rende subito disponibile per foto e cazzeggi vari.
Concordo per un’intervista dopo lo show dei THE HAUNTED, ed é così che, ancora in estasi a causa del massacro causato dagli svedesi, mi faccio condurre da Jacob, assieme alla bellissima Sara, che mi ha accompagnato al concerto, all'interno del tourbus. Goduria!


Albi :
Purtroppo stasera mi sono perso lo show, ma sul disco suonate in maniera egregia con un riffing tra i più catchy che abbia mai sentito e posso facilmente immaginare quanto spacchiate dal vivo! Da quanto tempo suonate assieme?

Jacob : Con questa line-up sono solo sei mesi in quanto abbiamo un nuovo chitarrista.    

Albi : Quanto tempo ha richiesto la produzione di “Bloodred hatred”?

Jacob : Undici giorni per la registrazione e cinque giorni per il missaggio.    

Albi : E quanto può costare?

Jacob : Ovviamente dipende da quanto l’etichetta ha voglia di spendere…. (risate) più soldi ci metti e migliore sarà il risultato. Io credo che per il prossimo album useremo qualcosa come 8000 €, ed é un budget piuttosto buono.

Albi : Quindi anche il terzo album uscirà per Scarlet Records?

Jacob : Sì, certamente    

Albi : Avete già pronto qualche pezzo?

Jacob : No, abbiamo solo pochi riff e qualche idea. Da quando il nuovo chitarrista si é unito alla band abbiamo praticamente suonato solo dal vivo, qualcosa come undici shows in Danimarca, il mini tour di gennaio: Italia, Francia, Germania e Svizzera. Abbiamo fatto alcuni concerti in Olanda, siamo tornati in Danimarca e poi é stata la volta di questo tour. Quindi, come arriveremo a casa dovremo prenderci una pausa (ride!) e poi suonare in alcuni festivals durante l’estate: Fuck The Commerce in Germania, Funny Crust, sempre in Germania assieme a Napalm Death.    

Albi : Ma non a Wacken!

Jacob : No, no, no (con tono molto dispiaciuto).    

Albi : Sarebbe una grande opportunità per voi!

Jacob : Sì, ma é davvero difficile riuscire ad entrare nel rooster.    

Albi : Speriamo che con il terzo album…..

Jacob : Lo spero!    

Albi : Riuscite a campare di musica?

Jacob : Noooooonononononono! Tutti i membri del gruppo hanno un lavoro a tempo pieno. Non possiamo vivere suonando questo tipo di…. (musica? Boh? L’ho interrotto)

Albi : Comunque siete molto giovani, l’età media del gruppo?

Jacob : Io ho ventiquattro anni, Peter (chitarra) ed il nuovo chitarrista lo stesso, Morten (batteria) ne ha venticinque ed il bassista, Mikael ne ha trenta.    

Albi : Trenta?

Jacob : oooh!E’ vecchio! (Risate)    

Albi : Vi é mai capitato qualcosa di veramente divertente e/o strano durante questo tour o quelli passati?

Jacob : Oh! Non saprei!? Ci sono talmente tante cose divertenti…. tre giorni fa stavamo suonando a…. dov’era? non me lo ricordo…comunque suonavamo da qualche parte ed eravamo davvero ubriachi, é successo ogni genere di cose ed eravamo tipo yeeeaaahhh! (Il tutto mimando una specie di ubriacone con le mani alzate e la faccia deturpata dai poteri dell’alcool), ma credo che la cosa più divertente che mi ricordo ora sia successa mentre eravamo in tour in Germania, a gennaio in un posto veramente veramente di merda, una specie di catapecchia dove non c’era stato un concerto negli ultimi dieci anni, era in aperta campagna e molto sgangherato, non c’era gente ed era tutto una merda, fuori c’era la neve e circa cinque gradi sotto zero e anche all’interno c’era la stessa temperatura e anche della neve, un tizio ci ha detto: “potete dormire sul pavimento?” (risate) Era un pavimento di cemento e io gli ho detto: “senti, non é per fare la rock star ma non possiamo dormire su di un pavimento di cemento a meno cinque! Domani saremo tutti ammalati!” e lui: “Bah! Mettetevi un cappotto!” (risate) Davvero! E’ stato abbastanza “divertente”.

Albi : Tornando a noi c’é una grossa scena metal in Danimarca?

Jacob : Noooo…. é un po’ strana la scena in Danimarca, ci sono pochi concerti, se sei fortunato c’é un concerto al mese, intendo un buon concerto al mese. La scena é strana,….ma per noi ora é ok, perché adesso abbiamo un nome in Danimarca, tutti sanno chi siamo ed é davvero figo!

Albi : Spero succeda lo stesso in Italia! Stasera com’é andata?

Jacob : Bene. Abbiamo iniziato a suonare dieci minuti dopo che erano state aperte le porte del locale quindi, la gente doveva ancora entrare abbiamo iniziato la prima canzone davanti a circa dieci persone mai poi sono entrati anche gli altri.    

Albi : Noto nella vostra musica, correggimi se sbaglio, una base thrash-death ma anche delle influenze hard-core. Questa divisione si riflette anche nel tipo di pubblico che assiste ai vostri concerti?

Jacob : E’ un mix. La maggior parte provengono dall’ambiente thrash-death metal ma penso ci siano anche un sacco di hard-core kids, specialmente dal vivo perché nei nostri live abbiamo un sacco di energia, non il tipo di concerti in cui si sta fermi a guardare e chi suona si limita all’esecuzione.    

Albi : Com’é stata la vostra crescita come band? Avete dovuto fare parecchia gavetta, concerti in posti sfigatissimi, ecc.?

Jacob : Sì, in realtà, dopo il primo album (2001 Scarlet records n. d. r.) non abbiamo fatto più di tre concerti, più o meno e prima ancora abbiamo fatto solo qualche concerto come gruppo spalla, una volta con Testament dalle nostre parti, poi in Inghilterra a Manchester per uno show con Mayhem che é stato davvero bello, tutto qui. Poi é arrivato il primo album é abbiamo fatto questi tre concerti in Danimarca, direi che più o meno ci siamo.

Albi : Anche il tipo di tour che potete fare dipende dal budget stanziato dall’etichetta?

Jacob : Possiamo fare quanti concerti vogliamo, dobbiamo solo trovare il modo per metterli in piedi.    

Albi : Avrete non pochi problemi anche a conciliare il tutto con i vostri impegni di lavoro, vero?

Jacob : Sì, sì! Tutti gli show che abbiamo tenuto prima di questo tour c’è li siamo organizzati da soli e per questo tour con The Haunted e Mastodon, abbiamo dovuto pagare per poter salire su questo tour bus……. il music business é duro.

Albi : Avete dovuto pagare molto?

Jacob : Abbastanza! (risate amare)    

Albi : Ma si tratta di una grossa opportunità!

Jacob : Certamente, abbiamo suonato davanti a moltissime persone e alla gente siamo piaciuti perché siamo una buona live band. Credo ne sia valsa la pena.    

Albi : Thanks a lot to Jacob and all the HATESPHERE members for being so smart and funny. You fuckin’ rule!