live in italy

06.02.2023
Menu Principale
Risorse
Murderletter
Nome:
Email:

 

online poker

SWFobject

Contenuto alternativo flash

È necessario aggiornare il tuo Flash Player

Get Adobe Flash player

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Metaldays 2015 Day 2
Scritto da Draconianhell   
Giovedì 23 Luglio 2015 11:15

Metaldays 2015 _ Tolmino(Slovenia) 19-25 Luglio

 


Day 2
Secondo giorno di Metaldays. La giornata fortunatamente si presenta non fresca ma almeno è ventilata. Il tempo di fare una doccia e fare una capatina di un oretta alla spiaggia per controllare la situazione del toneo di Mens in Tongues e mi metto all'opera.
La mia prima bands della giornata sono gli SKINDRED.Band della quale ero completamente all' oscuro e che da quello che si vociferava in sala stampa sembravano interessanti.Percui son partita alla scoperta di questo famoso mix tra Metal,punk e Reggae... un po titubante a dire il vero. Arrivo sotto il palco e mi accoglie una chitarra che dire massiccia era poco. Guardo i componenti degli Skindred e mi dico"beh ok..... il classico metallaro punk" ...ma dovevo ancora vedere il cantante. Entra in scena questo omone tutto vestito di rosso fuoco e bianco,con al collo e nelle mani una quantità di oreficeria da far impallidire i Run Dmc. Devo essere onesta,la perplessità in quel momento è aumentata. Ma poi dopo 1 minuto che avevano cominciato a suonare mi sarei messa a saltare anche io. Davvero una grandissima sorpresa! Li consiglio a chi vuole "alleggerirsi un po le giornate".

E ora,capitanati da una favolosa Elin Larson è la volta degli svedesi BLUES PILLS. Anche di loro ho ignorato l'esistenza fino alla pubblicazione della loro esibizione. Già per il fatto che ci fosse una frontlady avevano acquistato punti,poi dopo averli sentiti sul palco devo dire che ne son rimasta impressionata.Un Blues Rock molto accattivante,estremamente semplice nelle sue partiture ma davvero coinvolgente.

Gli inconvenienti tecnici ci saranno sempre in un festival,e ci comunicano che i Moonspell saranno dirottati nel second stage alle 21.55 con uno slittamento di quasi due ore di tutte le altre bands,le cui esibizioni erano previste nel  second. Dopo un po di domande sul motivo ho saputo che era per le varie drumkit personali presenti nelle bands del main stages. Comunque poco male la pausa di oltre un ora è servita e si iniziavano a contare i minuti che separavano dall'esibizione di una belle bands che attendevo da sempre in questo palco.

Finalmente i BLACK LABEL SOCIETY... chi l avrebbe mai pensato che sarebbero riusciti a portarli,conoscendo la poca propensione alle uscite dal territorio del caro zio Zakk. il "magico"intro "Whole Lotta Sabbath" segna l inizio dell'esibizione dei BLS. L'area del maine stage è praticamente piena a metà e gli animi si scaldano.All'uscita di Zakk è un tripudio.Credo sia quasi superfluo dire che vedere quest'uomo è un emozione non da poco per chi come me ha adorato gli anni in cui Ozzy lo "allevava"! La cavalcata ha inizio con "The Beginnins..at Least","Funeral Bell","Bleed for Me","Goodspeed Hell Boud", per poi "addolcire" gli animi con la fantastica "In This Rivier", l'immancabile tributo all'amico/fratello scomparso Dimebag Darrell . I brividi sono apparsi forti e chiari.In tutto questo Zakk e la sua band non si sono risparmiati in nulla,e nonostante le continue voci sugli stati "fisici alterati" di Zakk l ho trovato in ottima forma e davvero grandioso. Impossibile che non ci deliziasse anche con un mega assolo alla Wylde e il pubblico va in delirio!!! Il tempo stra-vola in quessti casi purtroppo ed è tempo di correre al second stage per l'attesissima esibizione dei

MOONSPELL. Dopo l'indimenticabile cambio di palco(ogni edizione ha le sue pecche,ovviamente non volute). Arrivo e ovviamente l'area è già colma dei fans dei Moonspell che attendono con trepidaione l attesa del  live! Poco più di un ora a loro disposizione,ma devo dire che,come al solito,riescono a creare delle scalette fantastiche e grazie al loro carisma il tempo sembra fermarsi in una bolla di tempo,sicchè un ora,che tendenzialmente vola in altri eventi,con loro sembra interminabile e ne assapori ogni singolo momento. poi aggiungiamoci anche pezzi come "la  Baphomette","Breathe(Until We Are NO More),l'onirica "Night Eternal",quel capolavoro di "Finisterra","Opium","Maligna",la mia preferita " Alma Mater" con "Vampiria" e altre... e per finire la ciliegina sulla torta " Full Moon Madness".

Dai Moonspell è un crescendo di affluenza di pubblico.
Nel Main Stage ora,per la gioia degli amanti del super ricercato,delle scale che sfidano la legge musicale ecc arrivano sul palco i DREAM THEATER ,capitanati da una delle ugole d'oro del metal..ovvero Mr La Brie.
Immancabile l'apertura del loro live con "False Awakening Suite" Ormai immancabile cavallo di battaglia della band e di cui il pubblico non potrebbe fare a meno.La scaletta dei Theatre è sicuramente la più accurata che abbia mai visto nei loro live. Hanno deciso di portare in scena il meglio del meglio della loro discografia.Per ogni album da loro pubblicato hanno scelto un brano rappresentativo,dando vita a quello che abbiamo sentito stasera al Metaldays. pezzi come "Afterlife",Metropolis pt1 The Miracle and the Sleeper","Caught in a Web","Burning my Soul", "The Spirit Carries On" e altri brani sono stati la cornice perfetta per avviarsi alla fine di questa seconda giornata del Metaldays. Nonostante io non sia un appassionata dei super tecnicismi e dei pezzi di lunghezza spropositata,ho sempre ammirato bands come loro,anche se non li capisco! In definitiva un concerto davvero impeccabile,come da copione oserei dire...nel puro stile Dream Theatre!

L'accavallmento delle bands è pressocchè minimo ma purtroppo inevitabile infatti nel second stage salivano sul palco i  sacri capitani del metallo i SACRED STEEL. Al comando l'nossidabile Gerrit Mutz scatOpen while the Galenano l'artiglieria pensante e non ce n'è per nessuno.Con pezzi come "Maniac of speed","Open While the Gale","Metal is War","True Force of Iron Glory","Sacred Bloody Steel"," Metal Raigns Supremes" i teutonici fanno cantare a squarciagola tutti i fans presenti. Davvero un ottima esibizione la loro,pulita e senza pecche. Non sono esattamente un amante del genere ma l'obiettività deve essere sempr eal primo posto. ma è tempo di cambiare stage!

E ora come si suol dire con il termine "il Demonio e l'Acqua Santa" arrivano l'opporto dei Dream Theatre..parliamo della band di Mr Fish..ovviamente dei CANNIBAL CORPSE.Che da oltre  20 anni infiammano le orecchie dei proprio fans. Anche in quest'occasionenon si smentiscono e tirano su un muro di suono da far impallidire chiunque. Esibizione senza nessuna pecca,potenti,massicci,agressivi e brutali. L'headbanging e il crowdsurfing facevano da padroni durante la loro esibizione era letteralmente imppossibile rimanere fermi. La scaletta scelta da loro credo fosse molto azzeccata anche se magari qualche perla più datata potevano anche metterla.. ma non c'è assolutamente nulla da recriminare. pezzi come  "Scourage of Iron","Dement Aggression","Stripped,Raped and Strangled","Satanic Embodiment","I cum Blood","A Skull Fullof Maggots" e molti altri hanno reso questa serata degna di essere vissuta. E gli amanti del genere ,credo,possano sentirsi assolutamente soddisfatti.

La giornata Live sta volgendo al termine e lo spostamento dei Moonspell,e il conseguente slittamento di tutte le bands porta a un inevitabile allungamento dei tempi con sommo trauma di tutti noi addetti ai lavori. Sul second stage sta per salire sul palco una delle bands più interessanti che ho scoperto negli ultimi due anni i NE OBLIVSCARIS. la loro non è stata esattamente un esibizione fortunata in quanto per quasi tutta la metà del concerto hanno avuto grossi problemi tecnici,a partire dalle voci dei cantanti che quando si sentiva una l'altra magicamente spariva dall audio,o ai continui problemi alle chitarre. Son stati penalizzati e non poco,ma nonostante utto questo chaos si sono rivelati dei grandi professionisti  continuando la loro performance senza dare in escandescenze,perlomeno non visibili, e quando finalmente i problemi son stati risolti abbiamo potuto assaporare tutta la grandiosità di questa giovane band(ricordo che sono attivi da all'incirca da 3 anni). Tra i loro pezzi erano presenti "Painters of the Tempest","Wyrmholes","Triptych Lux","Reveries from the Stained Glass Womb","Forget Not"... davvero un occasione mancata per per poterli vedere on stage ma spero ci sarà un altra occasione!

Cosi finisce la second giornata del Metaldays,assolutamente grandiosa..il caldo infermale non ci ha fermato!!

TO BE CONTINUED.....

 

Black Label Society

Warning: No images in given directory. Please check the directoy!

Blues Pills

Warning: No images in given directory. Please check the directoy!

Cannibal Corpse

Warning: No images in given directory. Please check the directoy!

Dream Theater

Warning: No images in given directory. Please check the directoy!

Moonspell

Warning: No images in given directory. Please check the directoy!

Ne Obliviscaris

Warning: No images in given directory. Please check the directoy!

Sacred Steel

Warning: No images in given directory. Please check the directoy!

Skindred

Warning: No images in given directory. Please check the directoy!

Ultimo aggiornamento Mercoledì 26 Agosto 2015 07:18