live in italy

27.11.2022
Menu Principale
Risorse
Murderletter
Nome:
Email:

 

online poker

SWFobject

Contenuto alternativo flash

È necessario aggiornare il tuo Flash Player

Get Adobe Flash player

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Recensione Sonata Arctica - Stones Grow Her Name
Scritto da Somberlain   
Lunedì 23 Aprile 2012 19:15

Sonata Arctica - Stones Grow Her Name

(Nuclear Blast - 2012)

 Sonata Arctica - Stones Grow Her NameSui Sonata Arctica si è scritto di tutto. Il gruppo, esordito (e da molti stroncato) come la più eclatante tra le cover band finlandesi degli Stratovarius sotto mentite spoglie, ha presto intrapreso la ricerca di un sound più personale e meno derivativo, stravolgendo così il power degli esordi e approdando a quel tanto discusso Unia, nonchè al suo successore The Days Of Grays.

Finalmente il gruppo si presenta con un nuovo disco, sulla stregua dei suoi prossimi predecessori, e ancora una volta riesce nell'intento di creare qualcosa di convincente, interessante, personale, lineare e soprattutto non ancorato agli stilemi dei primi anni di carriera. La musica proposta è chiaramente una diretta evoluzione dai due album sopracitati. Only the Broken Hearts è un' opener melodica ed incisiva, mentre la successiva Shitload O' Money è una sorta di hit hard rock molto riuscita (nonchè abbastanza tamarra). In generale il disco si presenta molto variegato, creato attorno buone melodie, e mai prolisso o tedioso. Una nota a parte merita poi Cinderblox, veloce lezione su come usare un banjo in ambito metal, e così diversa dalla successiva, malinconica, Don't be mean.
Insomma, un nuovo traguardo raggiunto per uno dei gruppi finlandesi di maggior successo. Alla faccia di chi (me compreso) li dava per spacciati all'uscita di Silence.

Voto: 8/10

01. Only The Broken Hearts (Make You Beautiful)
02. Shitload Of Money
03. Losing My Insanity
04. Somewhere Close To You
05. I Have A Right
06. Alone In Heaven
07. The Day
08. Cinderblox
09. Don’t Be Mean
10. Wildfire, Part: II
11. Wildfire, Part: III

Ultimo aggiornamento Martedì 23 Ottobre 2012 19:18