live in italy

06.02.2023
Menu Principale
Risorse
Murderletter
Nome:
Email:

 

online poker

SWFobject

Contenuto alternativo flash

È necessario aggiornare il tuo Flash Player

Get Adobe Flash player

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Recensione Sirenia – The Enigma of Life
Scritto da BloodyMarha   
Martedì 08 Febbraio 2011 13:38

Sirenia – The Enigma of Life (Nuclear Blast Records, 2011)

Devo dire che già da qualche anno, le mie aspettative circa le nuove “fatiche” dei Sirenia, sono relativamente basse. Due anni fa scrivevo che “The 13th Floor” (e tutto il suo contorno di line-up, etc.), mi suonavano come un deja-vù. Bè in questo caso, posso almeno consolarmi, pensando che forse (con questa affermazione potrei portare anche sfiga….) Morten Veland, ha trovato il suo ideale di cantante, e consolida così il sodalizio iniziato proprio due anni fa con Ailyn (di cui onestamente tollero poco i toni soavi e francamente, piuttosto monotoni).
“The Enigma of Life”, apre con i toni sinfonici di “The End of It All”, - di cui è stato rilasciato un videoclip – brano orecchiabile, ma al contempo non malvagio e probabilmente l’unico destinato a spiccare veramente. Nostalgica (almeno musicalmente) “This Darkness”, chitarroni pesanti, tappeto di tastiere e mood meno commerciale; a farle compagnia in questo senso “A Seaside Serenade”, che, vuoi per il tono, o per l’aggiunta di coro mescola le acque di tanti brani precedenti troppo pop-oriented. Va detto tra l’altro, che Morten, ha scelto di limitare la sua presenza in qualità di addictional growler (scelta azzeccata, che si porta dietro dal disco precedente).
Decisamente straziante la title-track, di cui è stata realizzata una bonus version, che sembra essere più tollerabile; si alla ballata ma calibrata alla voce di chi deve eseguirla e in questo caso, viene proprio a mancare questa accortezza.
Fino a questo punto, ho voluto dare spazio, a quei brani che in qualche modo hanno qualcosa da trasmettere, sia in positivo che in negativo, ma ne ho volutamente omesso uno, precisamente “The Twilight In Your Eyes”. Brano tuttavia passabile, correlato del pure stile Sirenia, bella impostazione vocale….peccato che quando arriva il ritornello ci si ritrova a canticchiare un’altra canzone, “The Path to Decay”. Sempre i Sirenia, ma nel precedente album (oltretutto la succitata è il singolo estratto e corredato di video!!). il plagio è una delle cose più brutte che si possano fare in musica e benché possa succedere che la cosa sia non voluta, bè a distanza di due anni credo che Morten riesca perfettamente a ricordare un brano che non passò nemmeno così inosservato.
Morten oggi non ci convince, per mancanza di idee buone ed originali. Due anni per partorire un disco come “The Enigma of Life” sono troppi e mal spesi, specialmente se a impiegarli è uno dei musicisti della generazione gothic, più bravi. Resto delusa, sia da fan che da recensore e mi auguro seriamente che i Sirenia, riflettano su questo per poter giungere (si spera presto) a capire che da grandi musicisti, è lecito aspettarsi quanto meno un buon lavoro.


Voto: 6

Website: http://www.mortenveland.com/sirenia/

Line-up:

Ailyn (Pilar Giménez García) - voce
Morten Veland – voce, chitarra, basso, batteria, tastiere,  programming 
Michael S. Krumins – chitarre, voce
Jonathan A. Perez – batteria

Tracklist:

1. The End Of It All
2. Fallen Angel
3. All My Dreams
4. This Darkness
5. The Twilight In Your Eyes
6. Winter Land
7. A Seaside Serenade
8. Darkened Days To Come
9. Coming Down
10. This Lonely Lake
11. Fading Star
12. The Enigma Of Life
13. Oscura Realidad (Bonus Track)
14. The Enigma Of Life (Acoustic Version) (Bonus Track)