live in italy

03.03.2021
Menu Principale
Risorse
Murderletter
Nome:
Email:

 

online poker

SWFobject

Contenuto alternativo flash

È necessario aggiornare il tuo Flash Player

Get Adobe Flash player

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Recensione Delirium X Tremens -Drops Of Stone Preview
Scritto da Girli   
Domenica 02 Ottobre 2011 18:22

dxtDelirium  X Tremens -Drops Of Stone Of Italian Dolomitic Mountains- (Punishment 18 Records)

(A promotional preview of the new album ‘Belo Dunum, Echoes From The Past’ out on the 24th October 2011)

Ecco arrivare alle nostre orecchie un’anteprima del nuovo album dei Delirium X Tremens! Il tanto atteso ‘Belo Dunum, Echoes From The Past’ uscirà il 24 Ottobre 2011 e ci trasporterà in un mondo di tradizioni e leggende provenienti dalle maestose Dolomiti e dalla città di Belluno, mostrandoci anche la tragedia della grande guerra e le gelide bufere degli inverni in quelle zone. Per il momento però i nostri timpani si devono accontentare solo di questo ‘DROPS OF STONE Of Italian Dolomitic Mountains’ , che ci regala due tracce di puro Death Metal roccioso e diretto arricchito però dai suoni degli strumenti tradizionali delle Dolomiti. Un cupo suono di corno che rimanda ai Celtic Frost di ‘Innocence and Wrath’ è il breve intro per ‘I Was’, pura Death Metal song dal granitico riff in your face, con una struttura tutt’altro che scontata e per nulla lineare, arricchita da numerosi cambi di tempo. La voce di Ciardo spazia dal growl, allo screaming e non perde la sua malignità nemmeno nel cantato in pulito. Sarà nuovamente la cupa melodia di corno ad accompagnarci alla fine della song. Seconda ed ultima traccia per quest’anteprima è la malvagia ‘The Legend Of Càzha Selvàrega’ nella quale il riff di chitarra portante ha il sapore del Death Metal made in Florida ed i tappeti di batteria creati da Thomas sembrano omaggiare il buon Pete Sandoval. Anche qui degne di nota le atmosfere create dal corno che si intrecciano con le chitarre di Med e Ciardo fa risultare il ritornello ancora più malefico cantando in italiano e utilizzando quindi la propria lingua per esaltare l’intimità della tematica trattata.

Non ci resta che attendere impazienti il 24 Ottobre per assaporare altre perle di questo “Pure Dolomitic Death Metal” ed inserirsi ancora di più in queste lande magiche e ricche d’atmosfera.

 

Voto: (Attendiamo l’Album)

 

 

Line-up: Alberto “Ciardo” Da Rech – Vocals

Fabio “Med” Della Lucia – Guitars

Matteo “Pondro” De Mori – Bass

Thomas - Drums

 

Tracklist: 1) I Was

2) The Legend Of Càzha Selvàrega

Website: www.deliriumxtremens.com