live in italy

03.03.2021
Menu Principale
Risorse
Murderletter
Nome:
Email:

 

online poker

SWFobject

Contenuto alternativo flash

È necessario aggiornare il tuo Flash Player

Get Adobe Flash player

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Recensione Raving Season - The Brightness of my disaster
Scritto da Stefano   
Martedì 14 Dicembre 2010 11:33

Raving Season - The Brightness Of My Disaster (2010)

ravingseason-thebrightnessofmydisasterRaramente all'interno del panorama underground un disco mi è piaciuto subito, lasciandomi quella voglia di ritornare e riassapore certi sapori, certe note: il disco dei Raving Season è uno di questi.
Il gruppo romano esce allo scoperto con un EP ben prodotto, ben confezionato e ben suonato. Dopo l'esplosione del death-core, metal-core e via dicendo, era ora che arrivassero questi romani a mettere un pò di buona e malinconica musica nel motore del mio Hi-Fi.
Le strutture musicali ricordano il periodo progredito degli svedesi Opeth e certe inflessioni a là Katatonia, mescolate con l'incedere solenne, drammatico e decadentemente romantico di My Dying Bride e Theatre of Tragedy e un bel pizzico di personalità e attributi. Attributi che, metaforicamente parlando, non mancano sicuramente alle due chanteur romane: Judith, voce lirica, tonsille di marmo e perizia al piano, e Federica, il cui arcigno growl rivaleggia con molti dei ben più sfiatati maschietti. Il binomio potrebbe rimandare alle classiche partiture "the beauty and the beast", ma la prova egregia degli altri musicisti (Sergio, Marco alle chitarre, Valerio al basso e Simone alla batteria) le fa immediatamente tramontare e rinascere in un affresco progressive-doom death ispirato e malinconico.
Gli inserti di tastiera aprono spiragli di luce in un contesto sonoro "autunnale" e "brumoso", lambendo e impreziosendo le partiture chitarristiche e fondendosi con le vocals.
Inutile distinguere traccia per traccia, i Raving Season meritano un ascolto nel complesso.
Per essere al primo EP, i Raving Season si guadagnano subito una promozione più che meritata, non ci resta che attenderli alla prova sulla lunga distanza; ma siamo certi che non deluderà. Se le premesse son queste...

VOTO: 7,5/10

website: www.ravingseason.com

Lineup:
Judith(Francesca) – voce , tastiere
Federica – growl
Sergio – chitarra
Marco – chitarra
Valerio – basso
Simone – batteria

Tracklist:

1. My darkest season part 1: my sweet remain of animos
2. Your shadow in this frozen garden
3. The sterile caress of violence
4. Shield cage
5. My funeral

Ultimo aggiornamento Martedì 21 Dicembre 2010 12:58